Damascelli: “Juve asilo Mariuccia. Ai tempi di Moggi e Giraudo tutto ciò non sarebbe successo”

0
961

La firma sportiva de Il Giornale Tony Damascelli, nel suo editoriale va giù duro sulla Juventus dopo il caso De Ligt (non propenso a rinnovare senza garanzie su un progetto vincente) venuto a galla in questi giorni.

L’olandese non ha gradito i due piazzamenti al quarto posto…Sta di fatto che il futuro di De Ligt, con ingaggio pesante in una politica di riduzione dei salari, deve essere ancora definito, meriterebbe la fascia di capitano e sarebbe un’azione diplomatica per consegnargli la fiducia del club ma chi affronta la questione con Bonucci?”, il primo interrogativo di Damascelli.

Siamo all’asilo Mariuccia, come nel caso Di Maria che, stando a radio mercato, pretende un contratto annuale per poi ritirarsi in Argentina…”

Poi l’affondo finale: Ai tempi di Boniperti e Giraudo (e Moggi ndr) le condizioni venivano dettate dal club e non dai calciatori, mi dicono che quel calcio non c’è più, rispondo che non ci sono più quei dirigenti”.