Momblano: “La Juventus ha ripreso in mano la «pratica»”

0
2595

“La Juventus ha ripreso in mano la “pratica” ampliamento centro sportivo (giovanili) nell’area adiacente Continassa. Riparte anche il piano per Mini Stadium JWomen e #Under23 (5000 posti circa) in altra area adiacente già individuata pre Covid. Con le autorizzazioni, ci siamo”.

È quanto riferito dal giornalista Luca Momblano in merito all’idea della Juventus – ufficializzata nel 2019 prima della pandemia – di ingrandire la cittadella juventina attorno allo Stadium e consentire agli appassionati di vivere intere giornate di calcio bianconero, programmando ad esempio la gara di una tra U23 e Women al pomeriggio e con il match della prima squadra a seguire.

Si tratta di un piano quinquennale di sviluppo della Juventus – dal 2019 al 2024 – prevede il finanziamento di quegli «investimenti utili al mantenimento della competitività sportiva».

Tra questi, rientra anche il piano di costruzione di un nuovo impianto da affiancare all’Allianz Stadium, dal 2011 casa della società piemontese. Si tratta di un progetto per uno stadio di medio-piccole dimensioni, con una capienza di 3.500-5.000 posti, che andrebbe a ospitare gli incontri della formazione Under 23 e della squadra femminile.

La struttura sorgerebbe dove ora c’è il vecchio palazzetto, ormai in disuso. Inoltre, nelle vicinanze del piccolo stadio – il cui costo dovrebbe aggirarsi attorno ai 7/8 milioni di euro –, dovrebbero nascere anche altri due o tre campi, per consentire alla formazione femminile e all’Under 23 di allenarsi nella stessa area della prima squadra, lasciando così Vinovo alle sole formazioni giovanili.