Chiellini: “L’Inter è stata la mia più acerrima rivale. De Ligt pronto a prendere la mia eredità” – video

0
346

Serata di intense emozioni ieri allo Stadium, nella quale Giorgio Chiellini ha dato il suo addio alla Juventus e ai suoi tifosi. Un saluto emozionato ma sereno, quello di Chiellini, consapevole di aver chiuso un ciclo esattamente come voleva, godendosi una carriera straordinaria.

Molto atteso nel post partita, Giorgio Chiellini ha così commentato la sua ultima serata da bianconero: “È stata una serata emozionante, sono arrivato con grande serenità, era una decisione presa da mesi. Ho lasciato giocando ad alto livello, me la sono goduta”. In campo impossibile non notare la sua gioia. Me la sono voluta ridere tutto il tempo, è giusto così. Locatelli piange da ieri, figuratevi…”.

“Mi è dispiaciuto non vincere quest’anno, ma sarà di stimolo per il prossimo” ha commentato Chiellini, che ha poi aggiunto un commento sul suo futuro: Dirigente? Non lo so nemmeno io, non so cosa deciderò, so di certo che qualunque cosa sarà, ci metterò la stessa passione”.

Anni di grandi sfide, contro una squadra in particolare: L’Inter è stata la mia più acerrima rivale, ho fatto di tutto per batterla, a volte ci sono riuscito, altre no”.

Un pensiero al suo compagno e amico Leonardo Bonucci. Abbiamo scritto la storia, facendo tutto quello che potevamo fare insieme. Si è creato un legame indissolubile”.

Ha poi aggiunto: “Ho sempre sognato di lasciare ad un livello alto. In questa stagione ho percepito di non poterlo mantenere per 30-40 partite, come la squadra aveva bisogno, togliendo spazio alla crescita di altri”. Chiellini ha incoronato i suoi eredi, alla Juventus e in Nazionale: “Il prossimo anno de Ligt e Bastoni aumenteranno il loro livello. Sono certo di avergli lasciato qualcosa”.