Superlega: Ceferin dopo Agnelli, attacca pure i tifosi italiani

0
680

Il presidente della UEFA Aleksander Ceferin, torna a parlare di Superlega. E lo fa al portale Sportske Novosti.

La Superlega è finita. Stanno cercando di soddisfare un po’ di più il loro ego, ma la cosa non potrebbe mai funzionare comunque”, le prime parole del capo della UEFA.

Rispetto al campionato francese e quello tedesco c’è più competizione in Italia, anche se non sono finanziariamente forti. La Premier League ha la più grande tradizione, i tifosi sono diversi che in Italia”.

Quando ci hanno fatto la guerra con la Super League, i tifosi inglesi ci hanno aiutato! Italiani e spagnoli non hanno fatto niente. Non avevamo bisogno di tedeschi o francesi, perché i loro club non erano nella concorrenza…”.

E ancora: “La mia competizione preferita è assolutamente la Champions League. La partita City-Real è stata il miglior spot per la Champions League. È un mondo diverso. Sì, la Champions League”.

A proposito di final four di Champions, Ceferin ha aperto: “E’ una buona idea, ma si perde qualche partita. Non giochi in casa e fuori, e ci sono meno gare per i detentori dei diritti TV. È troppo presto per condividere nuove idee con i media, ma ci sono piani per il futuro”.