Moviola Udinese-Inter. Rigore ai nerazzurri assegnato con VAR. Marelli: “Chiffi, nell’immediatezza ha indicato che non c’era stato contatto”

0
3956

La moviola di Udinese-Inter è tutta racchiusa nell’episodio in cui Silvestri (U) respinge il destro di Lautaro. Dzeko si avventa sulla respinta e c’è contatto con Pablo Mari.

Chiffi va a rivedere l’episodio al monitor e assegna il rigore. L’arbitro ammonisce anche il difensore dell’Udinese: primo giallo della gara.

In realtà si vede chiaramente che Dzeko salta e non lo tocca non viene toccato, poi si lascia andare e crolla. Il tema è perchè non lo hanno voluto vedere?


L’ex arbitro Marelli, ora commentatore arbitrale per Dazn, analizza l’episodio:

Rigore non è stato visto in diretta da Chiffi, nell’immediatezza ha indicato che non c’era stato contatto tra Pablo Mari e Dzeko. In effetti il contatto è evidente e se ne rende conto lo stesso Pablo Mari”, ammette Marelli.

Corretto il cartellino giallo per il difensore, se non avesse toccato il pallone Silvestri dopo il pari si sarebbe ripreso con un calcio di punizione indiretto in area in favore dell’Udinese perché chi calcia il rigore poi non può ritoccare il pallone”.