Morte Raiola, il ricordo di Moggi: “Mino era una persona molto intelligente, più di quelle che lo chiamavano ‘pizzaiolo’ in senso dispregiativo”

0
672

Luciano Moggi si dice turbato per la morte di Mino Raiola:

“Apprendo la notizia con profondo dolore, voglio esprimere il mio più sincero cordoglio alla famiglia e alle persone a lui care”, le prime parole dell’ex direttore generale della Juventus.

“C’è poco da dire in queste circostanze, sono molto dispiaciuto – ha commentato -. Mino era una persona molto intelligente, più di quelle che lo chiamavano ‘pizzaiolo’ in senso dispregiativo. Ha faticato molto per avere successo, nessuno gli ha regalato nulla”, ha detto ancora Moggi ai microfoni di Tuttojuve.

“L’ho visto crescere come procuratore, ma prima ancora come uomo. Non si può morire così giovane, mancherà tantissimo al mondo del calcio”, ha concluso.