Ravezzani durissimo contro Mentana: “Ha dato morto Raiola per il puro gusto di arrivare primo”

0
1765

Mino Raiola non è morto. Dopo la clamorosa notizia che si era diffusa nelle prime ore del pomeriggio di ieri, riportata da tutte le testate italiane e non, è arrivata la dura smentita da Alberto Zangrillo (“Sono indignato dalle telefonate di pseudo giornalisti che speculano sulla vita di un uomo che sta combattendo”), primario dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione del San Raffaele, e non di meno dallo stesso Mino Raiola con un messaggio sul suo profilo ufficiale Twitter.

Inevitabile la caccia al primo responsabile della diffusione della notizia, falsa. E a scovarlo è Fabio Ravezzani, che sul suo profilo Twitter ha fatto nomi e cognomi:

Raiola è in condizioni gravissime da giorni, ma qualcuno lo ha dato morto troppo prestoper il puro gusto di arrivare primo, La7 – rivela Ravezzani. Enrico Mentana si è chiesto che tipo di direttore fossi, pubblicando una mia foto in cui mi divertivo a fare la moviola umana con mimmopesce. Ecco, io sono il tipo di direttore che non fa dare la notizia (sbagliata) di un personaggio pubblico morto solo per arrivare primo“.

A dare la notizia della morte di Mino Raiola era stato il TG La7 di Enrico Mentana nell’edizione delle 13, sdoganando così tutti gli alti media che hanno rilanciato la notizia, pensando fosse attendibile e opportunamente (vista la delicatezza dell’argomento) verificata.