Chirico: “Lapo ha ragione. Senza Champions Allegri è davvero sicuro di restare?”

0
308

“Conterà pure poco o niente Lapo Elkann dentro la Juventus, però il suo commento a caldo postato su Twitter dopo il deludente pareggio casalingo col Bologna non è passato inosservato scrive Marcello Chirico su calciomercato.com, riferendosi alle esternazioni del rampollo della famiglia Agnelli, che nelle scorse ore hanno fatto non poco rumore. E aggiunge: “se a contestare pubblicamente la prestazione della squadra è un membro della famiglia Agnelli, di sicuro fa molto più rumore di quello di centomila youtuber bianconeri che navigano sui social”.

“Soprattutto, viene da chiedersi perché nessuno in Famiglia abbia invitato Lapo a moderarsi, invitandolo a cancellare quel tweet così diretto nei confronti dell’allenatore. In genere però, chi tace acconsente ha sottolineato il giornalista. “Di fronte a questo sfacelo, tanti tifosi si sono indignati. Perché la Juve, questa Juve, non riesce più a vincere in casa nemmeno partite con squadre altamente abbordabili, e il posto Champions è tornato a rischio“.

“Dovesse sfumare la partecipazione alla prossima Coppa Campioni, la proprietà sarebbe contenta?” si chiede Chirico. “Non credo. E Allegri, pur forte di un contratto quadriennale, sarebbe solo sicuro di incassare in banca lo stipendio ma non di allenare ancora questa squadra. A quel punto, non penso sceglierebbe un triennio sabbatico, col rischio di uscire fuori dai radar del calcio che conta, ma magari si troverebbe un’altra panchina“.

Il pensiero di Chirico: Lapo, probabilmente col consenso del fratello, gli ha fatto arrivare qualcosa all’orecchio dall’uccellino (tweet) di Del Piero. Tra l’altro, tornato dopo anni all’Allianz, invitato proprio da Lapo. E non è finita qui: a rinforzare i cinguettii polemici di Lapo si è aggiunta pure l’Evelina Christillin – altro membro della family – dichiarando, ad un quotidiano nazionale, che da Allegri ci si aspettava di più e che il periodo di assestamento è finito. Parole che suonano quasi come un ultimatum, soprattutto se poi la signora evoca Conte (“per me rimane il massimo”). Li vogliamo ancora catalogare come semplici sfoghi di tifosi eccellenti, che dentro la Juve contano poco (per ora), oppure sono spunti per una seria riflessione?”.