Allegri conferenza: “Perin e Bonucci titolari. Arthur? Sparito”

0
7235

Allegri, parla in conferenza stampa, alla vigilia della semifinale di ritorno di Coppa Italia tra Juventus e Fiorentina.

Subito una cattiva notizia: Arthur? Morto! Ho due centrocampisti, bastano e avanzano. Danilo? Lo possiamo rivedere, vediamo dove. Abbiamo anche Miretti, ce n’è in abbondanza”.

Per il resto, “non ho ancora deciso niente, stanno tutti bene quelli a disposizione. Domani più che mai saranno importanti i cambi. Chi giocherà dall’inizio dovrà tenere il ritmo alto, la Fiorentina per i primi 60 -70 minuti tiene un buon ritmo”.

Poi Allegri avverte: “Domani partita secca, non pensiamo all’andata. Il vantaggio nostro è che abbiamo 2 risultati su 3”.

Il tecnico bianconero dribbla le critiche di Lapo (“Dico niente, assolutamente, non commento”) e spiega che “serve consolidare le prime quattro posizioni e arrivare in finale di Coppa Italia”.

E ancora: “Giochiamo sempre per vincere. Il bilancio va fatto a fine stagione. Voi li fate per i risultati, noi anche su com’è andata la stagione, dove migliorare, tutti i settori dello staff alla Continassa”.

Poi la stoccata: “Se vinci la Coppa Italia, non conta niente. Se la perdi, fallito l’obiettivo. Per quanto riguarda il campionato: la Juve deve pensare ad arrivare tra le prime quattro, poi credo che i primi di gennaio, intorno alla partita con la Roma, nessuno si aspettava 5 punti di vantaggio sulla quinta a 5 partite dalla fine. Dobbiamo proteggere questo vantaggio”.

Nel campionato, nel calcio, anche se ora il calcio è cambiato molto e ci sono tante cose belle e innovative, resta una cosa che è la differenza reti: da lì non si sfugge. Su quello bisogna assolutamente migliorare”

Sulla formazione: Bonucci domani sarà titolare, così come Perin. Sui numeri… non mi piace”.

Infine il monito del mister: “Alla Juve sei sempre sotto pressione, quest’anno la Juve era l’unica squadra che doveva vincere lo scudetto. Dobbiamo abituarci, conviverci, migliorare gli step fatti”.