Ravezzani: “Tempo effettivo Juve-Bologna solo 44’,45. Bisogna dare serietà alla competizione”

0
2405

Sono sempre di più le lamentele e gli interrogativi su perdite di tempo, VAR e minuti di recupero. Di tempo effettivo si parla da tempo, senza che l’ipotesi sia mai stata trasformata in realtà. In particolare dopo l’avvento del VAR, le discussioni sono tornate alla ribalta, soprattutto da quando le interruzioni dovute ai colloqui fra arbitro e sala VAR, nonché le revisioni al monitor a bordocampo e gli infortuni con annessi interventi dei medici, proteste, sostituzioni, hanno aumentato notevolmente la durata delle partite.

A parlare della questione legata al tempo effettivo, il giornalista Fabio Ravezzani che sul suo profilo Twitter ha commentato: “Mi scrivono che Juve-Bologna è durata 98’,30” ma il tempo effettivo solo 44’,45”. Di questo si è lamentato a lungo anche il Milan. Ribadisco che basterebbe imporre un tempo minimo effettivo (60’?) per dare un po’ di serietà alla competizione. Perdere tempo è peggio di un fallo”.

Sull’argomento è intervenuto anche l’ex arbitro Pierluigi Collina che a Calciatori Brutti ha commentato: “Una delle cose di cui stiamo parlando è proprio il fatto se non valga la pena che tutte le partite abbiano la stessa durata. Se oggi guardi le statistiche vedi che ci sono squadre che giocano 52 minuti, altre che ne giocano 43 e altre ancora 58. Se sommi tutti questi tempi in un campionato la differenza diventa grande”.