Juve-Bologna, Marelli in tilt. L’ex arbitro totalmente confuso cambia idea. Ma le immagini dicono altro

0
1903

L’arbitraggio di Sacchi fa discutere in Juve Bologna: orrori arbitrali ed espulsioni, ai bianconeri manca anche un altro rigore.

Il contatto tra Morata e Soumaoro è sicuramente l’episodio clou di Juve-Bologna giocatasi ieri. Un momento del match che ha scatenato la furia dei bianconeri per un contatto che appariva essere in area di rigore.

A fare chiarezza su quanto accaduto all’Allianz Stadium ci prova Luca Marelli. L’ex arbitro di Dazn in diretta non ha dubbi:

Lintervento di Soumaoro su Morata è nettamente da fischiare. Bisogna capire se Sacchi ha dato un vantaggio molto discutibile. A mio parere è calcio di rigore. Resto molto perplesso sulla punizione dal limite, perché il contatto gamba destra di Soumaoro su Morata mi pare chiaramente all’interno dell’area”.

Ma poi l’ex arbitro comasco si corregge, e su twitter spiega:

Era fuori area, mea culpa. Prendiamo atto che il fallo da sanzionare è fuori area, il contatto è sulla coscia. Il segnale di Sacchi poteva essere interpretato come non c’è nulla. Dopo di che c’è stato il tiro di Cuadrado, così non possiamo dire che è un vantaggio. Il Var può anche intervenire sull’espulsione e non solo sul rigore. Guida ha ritenuto di intervenire, far rivedere le immagini a Sacchi che ha scelto il rosso per chiara occasione da rete. Su Medel l’espulsione non è solo necessaria, ma è doverosa”.

Una capriola, quella di Marelli, che tuttavia le immagini non supportano del tutto: