Plusvalenze, Chirico: “Detrattori speravano di vedere la Juve azzerata nei suoi vertici, ma non accadrà”

0
306

Dopo la sentenza della Procura Federale che ha prosciolto tutti i club (compresa la Juventus) sul caso plusvalenze, il giornalista di fede bianconera passa all’attacco,

“Nulla di nulla. La speranza degli avventori del bar sport che non tifano Juve era, ovviamente, quella di vedere azzerato l’intero vertice societario, ma se questo accadrà non avverrà di certo per mano delle Procure, bensì per decisione della proprietà”, scrive Chirico.

“Nonostante il caso Suarez, il duello rusticano con Ceferin per la Superlega e, adesso, la questione plusvalenze. John Elkann e la famiglia, per adesso, fanno quadrato attorno al proprio consanguineo, in un futuro prossimo (estate?) o venturo (centenario degli Agnelli alla guida del club?) vedremo cosa accadrà”.

Nello specifico, rivela Chirico: “Si è vociferato di un passaggio di testimone con Lapo, ma se cambio ci sarà la svolta avverrà al femminile, con Christillin e Ginevra Elkann tra le più accreditate a subentrare ad Andrea. Così come cambiamenti sono previsti nell’area tecnica, con il nuovo responsabile già individuato in Giovanni Sartori, che non rinnoverà con l’Atalanta”.

Un cambiamento “in divenire che nulla ha a che vedere con l’attuale vicenda giudiziaria, basata su un argomento sdrucciolevole come appunto quello dei valori dei giocatori: chi li stabilisce? Di sicuro non Transfermarkt, sito utilizzato come riferimento da entrambe le procure nelle loro indagini…”

Insomma tutto quello che è successo lascerà un  “grande rammarico” a “chi immaginava una Juve “sempre dentro” e azzerata”.