spot_img
spot_img
martedì, Dicembre 6, 2022

Moratti: “La Juve non è fuori dai giochi, in un modo o nell’altro vince. Dybala all’Inter? Lo prenderei sempre”

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

L’ex presidente dell’Inter Massimo Moratti, ai microfoni di Radio Anch’io Sport, ha detto la sua
sull’esito incertissimo di questa appassionante corsa scudetto. Impossibile al momento individuare una squadra favorita, visti i risultati che a distanza di una settimana cambiano statistiche e previsioni.

“Il Milan ha già fatto tantissimo, c’è solo da ringraziare Pioli, la squadra ha fatto molto bene. Adesso è in un momento di stanca, bisogna vedere se avranno la forza di riprendersi. Non mi aspettavo la sconfitta del Napoli, ma lo trovo sempre un avversario difficile e il più serio”. Moratti ha poi aggiunto: La Juve non è fuori dai giochi purtroppo: in un modo o nell’altro vince, bisogna fare attenzione perché si avvicina e prende posizioni“.

“Sarebbe più giusto e interessante se tutte le squadre in lotta per lo scudetto giocassero alla stessa ora ha aggiunto Moratti.

Numerose le voci che danno Dybala sempre più vicino all’Inter, così come quelle che riportano di un possibile ritorno di Lukaku. Dovesse scegliere tra Dybala e Lukaku? Dybala lo considero talmente forte che lo prenderei sempre. Dipende dall’altro centravanti: ne abbiamo bisogno, se non è Lukaku un altro di riserva. Va preso un titolare“.

Sul caso plusvalenze, Moratti ha commentato:Non finirà in un dramma, ci saranno delle ammende e le squadre impareranno la lezione perché questa cosa ha fatto rumore. Il calcio purtroppo costa e bisogna stargli dietro senza inventarsi che non costi”.

Sente lo scudetto in arrivo? “Mancano poche giornate, non si può più sbagliare” – ha risposto Moratti, che ha poi aggiunto: “A me fanno paura le partite facili, le partite semplici sono quelle in cui si perdono o vincono i campionati. Che l’Inter resti concentrata, per scaramanzia preferisco non dire niente”.

- Advertisement -