spot_img
spot_img
martedì, Dicembre 6, 2022

Inzaghi lancia la frecciata ad Allegri: “Lancio del cappotto? Io espulso”

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Simone Inzaghi ai microfoni di DAZN ha commentato la sfida Juventus-Inter, vinta dai nerazzurri 1-0, grazie alla rete, contestatissima, di Calhanoglu su calcio di rigore.

Una gara non troppo complicata, secondo la lettura di Inzaghi. Difficoltà poche sinceramente” ha commentato. “Nella ripresa c’è stata l’occasione di Zakaria ma poi i miei ragazzi hanno concesso poco alla Juve che sappiamo che squadra è”.

“Sicuramente è una tappa fondamentale – ha proseguito il tecnico nerazzurro parlando della corsa scudetto. Siamo a rincorrere Milan e Napoli, volevamo rimanere lì. Abbiamo perso punti che cercheremo di guadagnare in queste ultime 8 partite”.

In merito al rinnovo del suo contratto, Inzaghi ha chiarito: “Ho un contratto che la società mi ha chiesto di prolungare, io però ho chiesto di aspettare perché bisogna valutare i risultati. 7 mesi di ottimo lavoro sono stati offuscati dai risultati recenti, ma sento la fiducia di tutti, anche dei tifosi”.

Infine un parere sul tanto dibattuto rigore: “Sì, il rigore c’era e anche il gol di Calhanoglu dopo, il rigore non andava ripetuto e una frecciata rivolta ad Allegri che preso dalla rabbia ha scagliato a terra il cappotto: “Io all’andata ho buttato la giacca e sono stato espulso, ora però sto zitto”.

- Advertisement -