Juve, inchiesta Prisma: Sentita in Procura anche la mamma di Rabiot

0
4916

Proseguono le indagini della Procura di Torino in merito all’inchiesta Prisma che vede coinvolta la Juventus per un presunto falso in bilancio legato al differimento del pagamento di alcune mensilità ai giocatori da parte del club nel marzo 2020 in piena pandemia Covid.

Gli inquirenti hanno infatti convocato in procura Veronique Rabiot, madre e agente del centrocampista francese della Juve, per essere ascoltata come testimone nell’ambito dell’Inchiesta Prisma sui conti dei bianconeri.

La donna è uscita dagli uffici della Procura dopo circa due ore di audizione, secondo quanto riportato da Calciomercato.com.