Addio Dybala, Montero non fa drammi: “Cosa fece la Juve dopo la cessione di Zizou? Andò via un top player, ne arrivarono altri 4”

0
2691

Nel corso di un’intervista a TuttoJuve l’ex difensore bianconero Paolo Montero ha commentato la situazione della Juventus, impegnata a dare forma alla nuova squadra da mettere a disposizione di Massimiliano Allegri.

Attenzione massima alla difesa. “La Juve sta facendo bene a pensare al futuro, anche perché Chiellini e Bonucci non sono più due ragazzini – ha commentato Montero. De Ligt è ormai una garanzia, nelle ultime partite ho rivisto quello che mi aveva impressionato nell’Ajax”. Il centrale giusto da affiancargli? “Mi piace molto Bremer del Torino, credo sia il giocatore perfetto per il modo di giocare di Juric che è simile a quello dell’Atalanta. Mi assomiglia perché gioca sull’uomo e non lascia mai respirare il suo avversario, fisicamente poi è una bestia. Lo vedo sbagliare di rado, è veloce, feroce, dotato di un gran piede e già abituato a giocare nell’uno contro uno. Ho letto anche di un forte interesse per Rüdiger, è un vincente e lo vuole tutta Europa. I fuoriclasse cercano sempre altri fuoriclasse, per questo entrambi sarebbero perfetti per giocare con de Ligt“.

Allegri“È vincente, intelligente dal punto di vista tattico, per me è l’allenatore giusto per tornare a vincere. Ora il club sta vivendo un momento di transizione, è normale perché è impossibile vincere sempre, per questo bisognerà solo avere un po’ di pazienza. Però dico una cosa: se la Juve vince con l’Inter, occhio!”.

Una vittoria che porterebbe la Juventus a rientrare prepotentemente nella corsa scudetto, sono convinto di questo – ha commentato Montero. La squadra vista nell’ultimo periodo in campionato mi ha destato una buona impressione, l’ho vista solida e con la giusta cattiveria di fare risultato. Arriva meglio al match, l’Inter è in calo. È vero che l’inseguimento non è su una sola squadra, ma fossi nel Milan e nel Napoli non dormirei mai sonni tranquilli con la Juve alle spalle“.

Montero ha poi commentato l’addio di Paulo Dybala“Sono rimasto sorpreso da questa decisione, perché Paulo è stato una delle colonne portanti dei successi degli ultimi anni. È un giocatore unico, gli auguro di trovare presto un nuovo club alla sua altezza. Poi, andando un po’ indietro con la memoria, che fece la Juve dopo la cessione di Zizou?”. Investì i soldi acquistando Buffon, Thuram, Nedved e Salas. Andò via un top player, ne arrivarono altri quattro – ha evidenziato Montero. La dirigenza dell’epoca aveva già bloccato quei giocatori, non è che arrivarono dall’oggi al domani. La Juve, nel momento in cui ha deciso di non rinnovare il contratto a Paulo, ha già in mente un piano B e anche C. Ne sono sicuro”.

Possibile sostituto dell’attaccante argentino? “Mi piacerebbe molto Zaniolo, è un gran giocatore. È stato molto sfortunato per gli infortuni, però non è uno che si fa male sempre dal punto di vista muscolare. Può fare il salto di qualità a Torino. Immaginatevi un tridente con lui, Chiesa e Vlahovic. Come si dice in Italia, sarebbe tanta roba. Pogba? È un fuoriclasse, ma non sono mai stato per i ritorni nel mondo del calcio”.