Deferimento Napoli, la difesa di Alvino: “Società modello che rispetta le regole”

0
1506

“Questo oltrepassa la dimensione della realtà…”. È questo il commento su Twitter del giornalista napoletano Carlo Alvino alla notizia del Napoli deferito dalla Procura Federale per aver violato il protocollo anti-covid in occasione della gara di campionato dello scorso 6 gennaio contro la Juventus.

Secondo la FIGC il Napoli, il presidente Aurelio De Laurentiis e il responsabile sanitario del club Raffaele Canonico, non avrebbe provveduto a far rispettare o comunque non avrebbe vigilato sul rispetto delle norme in materia di controlli sanitari, consentendo a Zielinski, Rrhamani e Lobotka di partire alla volta di Torino, nonostante i tre calciatori fossero stati sottoposti a quarantena domiciliare da parte dell’ASL. Gravi accuse che potrebbero portare a sanzioni severe.

Un’accusa che Alvino ha commentato anche ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: “Per me è surreale. In un calcio italiano dove c’è chi gode di impunità e non rispetta le regole, questo deferimento mi porta a fare considerazioni più ampie. Il calcio italiano fa una brutta figura. Evidentemente questo Napoli così in alto continua a dare fastidio. Il Napoli è una società modello che rispetta le regole“.

Acceso il dibattito sui social, e c’è chi non manca di replicare: “Sì, infatti, il fatto che abbiate schierato dei giocatori che dovevano stare in quarantena (detto dall’ASL che tanto osannavate l’anno scorso) oltrepassa la dimensione della realtà”.