Chirico: “Quanto conta la Juve per Chiellini? Se non riesce a dire addio alla Nazionale, decida Agnelli”

0
2249

Esperienza in Nazionale agli sgoccioli per il capitano Giorgio Chiellini, convocato e schierato in campo da Roberto Mancini fino all’ultimo. E non sono poche le critiche per la sua presenza nell’inutile gara contro la Turchia, che ha messo ulteriormente a rischio le condizioni fisiche del difensore della Juventus, che ha appena concluso un lungo recupero a seguito di un infortunio.

A parlare degli impegni di Chiellini in Nazionale, è Marcello Chirico che su CalcioMercato scrive: “Non ho voluto guardare la gara con la Turchia, anche per evitare di dover vedere sgambettare sulla pelouse anatolica con la maglietta azzurra addosso ancora una volta Giorgio Chiellini. Il capitano, certo, l’eroe dell’Europeo, il professore universitario della difesa, tutto quello che volete, ma anche un giocatore di 37 anni costretto a centellinare le proprie prestazioni“.

Chirico ha continuato: “Capisco l’attaccamento, per certi versi morboso, di Giorgio alla Nazionale, e il suo legittimo desiderio di poterci ancora giocare qualche partita, essendo saltata la possibilità di disputarci insieme l’ultimo Mondiale della carriera, però tutto ha un limite. E se non ce la fa lui a dire addio a quella maglia, qualcuno dovrebbe indurlo a farlo, e quel qualcuno potrebbe essere solo Andrea Agnelli, che invece pare assecondarne la cocciuta volontà di giocarci ancora. Perché, penso sia questa la ratio, non si può impedire ad un calciatore che tanto ha dato alla Juventus il legittimo desiderio di giocare per la squadra della propria Nazione“.

“Per carità, una dedizione alla patria ammirevole, se non ci fosse di mezzo una condizione fisica parecchio precaria che, solo nella stagione in corso, l’ha tenuto lontano dal campo 71 giorni, facendogli saltare ben 15 partite con la Juventus ha sottolineato il giornalista, che ha poi aggiunto: “Adesso bisogna incrociare le dita, sperando che da qui a domenica non abbia qualche risentimento, causa proprio l’ora e mezza di inutile partita turca“.

“E la Juventus? Quanto conta ancora per Chiello? Tanto, abbastanza o poco? Ricordo che la scorsa estate alla Continassa sacrificarono sull’altare del bilancio Demiral, preferendo puntare ancora sul vecchio e logoro capitano, rinnovandogli il contratto per un altro biennio. Per utilizzarlo con la Juve, o consentirgli di andare ancora in Nazionale? Solo in quest’ultima edizione di Champions League, Chiellini ha giocato in tutto 7 minuti, col Chelsea, uscendo immediatamente per ennesimo infortunio muscolare. Tutte le altre le ha saltate, comprese le ultime due col Villarreal“.

“Adesso pare voglia solo giocare un’ultima partita in azzurro, quella d’addio. Speriamo. Poi però Giorgio non rescinderai mica il contratto con la Juve e te ne emigrerai in Usa, eh! Altrimenti davvero dobbiamo pensare che avevi firmato un biennale solo per tenerti allenato in vista del Qatar ha concluso.