giovedì, Dicembre 1, 2022

Nazionale: È Andrea Pirlo il profilo ideale per il dopo-Mancini

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Secondo fallimento consecutivo nelle qualificazioni mondiali. I tifosi chiedono la testa di Roberto Mancini, e anche noi.

Visto il precedente di Ventura, il Ct dovrebbe a nostro giudizio dimettersi, quantomeno per coerenza rispetto al suo predecessore.

A tal proposito, in queste ore sulle maggiori testate giornalistiche sportive è rimbalzato il nome di Fabio Cannavaro (affiancato da Lippi), per ricoprire la carica di CT.

Noi siamo convinti invece che il miglior candidato a ricoprire il ruolo di Commissario Tecnico della Nazionale italiana sia Andrea Pirlo, una figura di primo piano del calcio italiano, ex Campione del Mondo di Germania 2006.

I motivi? Pirlo, viene da un unica ma decisiva esperienza con la Juventus, club che insegna i suoi “dipendenti” a vincere.

L’ex bianconero seppure con una sola stagione da allenatore alle spalle, ha gestito da tecnico bianconero campioni del calibro di Ronaldo e nel contempo ha lanciato i giovani a sua disposizione (Fagioli, Da Graca, Di Pardo, Frabotta).

Conosce a menadito inoltre il mondo Juve, decisivo come la storia insegna, per creare lo zoccolo duro in grado di traghettare (con Chiesa in primis) la nazionale ai prossimi Europei e Mondiali di calcio. La stessa Italia campione del mondo nel 2006 è stata d’altronde forgiata sulla Juventus, e chi meglio di Andrea Pirlo sarebbe in grado in questo momento di creare un filo diretto con una squadra (la Juve) che per tradizione ha sempre puntato su giocatori italiani e che si appresta nelle prossime stagioni ad investire ancora sui giovani talenti nazionali.

- Advertisement -