Bucchioni: “Gravina se ne deve andare. Intervengano Coni e Governo. Mancini si dimetterà, ha già deciso”

0
1478

Dopo l’amarissima sconfitta contro la Macedonia del Nord, per la seconda volta consecutiva l’Italia di Roberto Mancini salterà il Mondiale. Un fallimento inaccettabile secondo molti, compreso il giornalista Enzo Bucchioni che su TuttoMercatoWeb individua il primo responsabile della debacle degli Azzurri: il presidente della FIGC Gabriele Gravina, accusato di una gestione “miope e fragile, che non è riuscito a fare le riforme promesse”.

Gravina ha già detto che non si dimetterà, nemmeno la dignità di prendersi le responsabilità del tracollo. Almeno il suo predecessore Tavecchio ha avuto la dignità di andarsene nel 2017. Quando la nave affonda e la nave Italia è affondata, il comandante se ne deve andare. Senza se e senza ma. Anche se è stato democraticamente eletto” ha commentato il giornalista che ha poi aggiunto: “E se non se ne andrà lui auspico un intervento del Coni e del Governo perché si battano strade nuove e si favorisca quel ricambio generazionale che avviene dappertutto ma non nel calcio. Andate a vedere da quanto tempo Gravina è dirigente della Federazione, quante poltrone ha rigirato e che tracce ha lasciato della sua gestione: il niente”.

“Il bagno di sangue lo pagherà tutto il movimento” ha evidenziato Bucchioni, che ha poi continuato: “E Gravina, in mezzo a situazioni sempre discutibili, l’unica cosa che fa con decisione è contrastare la Superlega perché lo vuole il suo amico Ceferin presidente dell’Uefa“. In merito a Roberto Mancini ha aggiunto: “ha un contratto, ma sicuramente si dimetterà. Non l’ha fatto a caldo, ma ha già deciso“.