Julio Cruz: “Calciopoli? Giusto quello che è successo. Nessuno voleva essere della Juve”

0
1622

L’ex attaccante dell’Inter, Julio Cruz, nel corso di un’intervista a ilbianconero.com ha commentato la situazione attuale del campionato di Serie A, ed è tornato anche sulla controversa vicenda Calciopoli.

“Il calcio italiano era calato negli ultimi anni, ma ultimamente sta risalendo – ha commentato Cruz. Ci sono 3 o 4 squadre che lottano per vincere e ancora non si sa chi la spunterà alla fine, se andiamo indietro di due o tre anni c’era solo la Juve a giocarsi il campionato. Adesso trovo una Serie A più equilibrata rispetto a qualche stagione fa. Spero che alla fine l’Inter possa arrivare in fondo e vincere anche quest’anno”.

“È un campionato avvincente – ha continuato l’ex nerazzurro. All’inizio si vedeva il Napoli che stava bene, poi l’Inter e ora quella che sta facendo meglio è il Milan. La Juve è uscita dalla Champions e anche per questo motivo la terrei in considerazione, alla fine chi farà meglio tra queste 4 vincerà lo scudetto“.

L’ex nerazzurro ha poi ricordato la retrocessione in B della Juventus: “Quando sono accaduti i fatti di Calciopoli è stata molto dura. Ogni volta che qualcuno ci chiedeva perché fosse accaduto tutto questo, nessuno sapeva se si trattasse di avvenimenti reali o no, quando poi è uscito tutto abbiamo realizzato”. 

“All’inizio mi dispiaceva perché nessuno sarebbe voluto essere nei panni di un calciatore della Juve in quel momento” ha continuato Cruz che ha poi aggiunto: “Col passare del tempo ho capito che è stato giusto quello che è successo perché avevano danneggiato molte altre società e il calcio italiano ha avuto una macchia indelebile, ripulito in parte con la vittoria del Mondiale in Germania”.