Le Iene contro la Juve. Tanto rumore per nulla: cinque “favori” e sei “torti” ai bianconeri

0
3202

A “Le Iene”, la popolare trasmissione di Italia 1, ha mandato in onda un servizio proposto dall’inviato Filippo Roma sui presunti favori arbitrali ricevuti dalla Juve.

Ebbene, il giornalista ha fatto visionare gli episodi più controversi all’ex arbitro internazionale Graziano Cesari, non prima di avere intervistato alcuni ex giocatori che alla domanda “Juve favorita o no dagli arbitri”, hanno risposto: “Che ne so, non me ne frega un ca..o”, la risposta di Vieri”, mentre Tardelli spiega che: “Torti e favori alla fine si equivalgono, ma tu pensi solo alla Juve”.

Addirittura è Bergomi a smentire l’inviato: “Quest’anno credo che torti e favori si equivalgano, mentre sullo storico mi avvalgo della facoltà di non rispondere. La sudditanza psicologica degli arbitri però esiste, ma verso tutte le grandi”.

Dopo di che Filippo Roma passa a visionare alcuni episodi di questa stagione: da Juve-Roma arbitrata da Orsato, che non concede il vantaggio sul gol di Abraham, “un evidente errore”, e non sanziona il tocco di mano di Cuadrado che avvia l’azione del gol di Kean.

E ancora i rigori non dati alla Juve (contro l’Empoli alla 2^ giornata, a Venezia, contro il Napoli in casa, a Milano contro il Milan) e altri invece non concessi alle avversarie della Juve (Juve-Napoli e Juve-Milan.

Ma attenzione:  alla fine, il bilancio sarebbe di cinque “favori” e sei “torti” alla Juventus.