Cassano: “Ecco cosa feci a Moggi e alla Juve prima di passare alla Roma “

0
1514

L’ex talento di Bari Vecchia Antonio Cassano, ricorda con vanto il suo poco ortodosso comportamento messo in atto con la Juventus, all’epoca del suo passaggio dal Bari alla Roma.

La Juventus aveva l’accordo con il Bari per 45 miliardi dell’epoca e mi avevano promesso un contratto importante”, racconta Fantantonio.

La settimana successiva arrivò la Roma con l’offerta da 55 miliardi più D’Agostino con stipendio raddoppiato. Io dissi al mio presidente dell’epoca di chiedere a Luciano Moggi di aspettarmi ad Avellino”.

E ancora, prosegue Cassano senza vergogna alcuna: “Poi feci la richiesta di due miliardi visto che gliene avrei fatti guadagnare dieci di più“.

Nel dettaglio, spiega l’ex giocatore di Inter e Milan “anche se avevo l’accordo con la Juventus, Moggi mi aspettava a Avellino e non mi sono presentato quando la Roma mi ha offerto molti più soldi”.

Poi il gesto che lo qualifica: “Anzi sono passato con la Golf e l’ho salutato ‘Ciao Moggi, mi aspettano le pappardelle’ …Non avevo una lira, guadagnavo il minimo sindacale di 2 milioni e settecentomila lire e per me erano già tanti. Quando ho visto tutti gli zeri sul nuovo stipendio non ho capito più niente“, conclude Cassano