Balotelli: “Non ho nulla da invidiare a Messi e Ronaldo. Avrei potuto vincere il Pallone d’Oro”

0
2352

Nel corso di un’intervista alla rivista sportiva The Athletic, Mario Balotelli ha parlato di sé e ha ripercorso la sua carriera, riflettendo su quello che avrebbe potuto essere e non è stato. Non manca qualche rimpianto, ma l’autostima non sembra mancare.

“Sono sicuro al 100% che la mia qualità sia allo stesso livello di altre persone, ma io ho perso alcune occasioni. Al giorno d’oggi non posso dire di essere bravo come Ronaldo, perché Ronaldo ha vinto quanti Palloni d’Oro? 5? Non puoi paragonarti a Messi e Ronaldo, nessuno può. Ma se parliamo solo di qualità, di qualità calcistica, non ho nulla da invidiare loro, a dire il vero. Se avessi avuto la mentalità di adesso quando ero al City, probabilmente avrei potuto vincere il Pallone d’Oro, ne sono sicuro“.

Balotelli, chiamato dal ct degli Azzurri Roberto Mancini per lo stage di gennaio, ha come obiettivo la convocazione in Nazionale, per lui “la normalità”.

“L’unico obiettivo che ho è andare in Nazionale e provare a portare la squadra italiana al Mondiale. Sento che può essere così per il resto della mia carriera, ed è quello che voglio, voglio solo tornare in Nazionale. Per me la normalità dovrebbe essere essere in Nazionale. La cosa che non è normale è quando non lo sono. Quindi ovviamente sto lavorando per essere lì a marzo quando avremo le qualificazioni e spero che sarò convocato“.