Moviola Empoli-Juve. Andreazzoli avanza sospetti: “Contro di noi con Dybala rigore per molto meno”. Marelli lo stronca: “Non è rigore!”

0
9463

La Juventus vince ad Empoli meritatamente ma gli uomini di Andreazzoli chiedono animatamente la concessione di un calcio di rigore, per un presunto contatto da moviola tra Rabiot e Zurkowski.

Il tecnico Aurelio Andreazzoli ai microfoni di DAZN perde la pazienza nei confronti del direttore di gara:

Ho chiesto se lo stavo esaminando e mi hanno detto di sì. Io mi fido ciecamente degli arbitri”.

Poi l’affondo: “Proprio in quel punto lì ho preso un rigore contro per un contatto Bennacer-dybala molto meno forte, questo per me è decisamente più forte rispetto a quel para metro lì. Molto molto più cercato da Dybala all’epoca ma è questione di interpretazioni”.

Mi fido ciecamente di quello che fanno gli arbitri e di chi è lì ad operare. L’importante è che si lavori per migliorare le cose e non per complicarle. A volte si cerca di complicarle, lo si fa anche con chi va in campo ad arbitrare, ed invece si fa un po’ di casino. Per me comunque quel contatto lì è da rigore”, ha concluso l’allenatore dell’Empoli.

La decisione di Maresca però, secondo il moviolista Luca Marelli, sarebbe stata corretta:

Ecco quanto rivelato dall’ex arbitro, ora a DAZN: “Corretta la valutazione dell’arbitro di non concedere il rigore: Zurkowski cerca il contatto con Rabiot. D’altronde, si tratta di un tipo di episodio sul quale il Var non sarebbe potuto intervenire, in quanto a completa discrezione dell’arbitro”.