Caso plusvalenze, anche il Napoli a rischio deferimento: nel mirino quattro trasferimenti legati all’operazione Osimhen

0
1129
NAPOLI IL PRESIDENTE DE LAURENTIIS PRESENTA IL RITIRO ESTIVO FOTO MOSCA

Caso plusvalenze, anche il Napoli rischia il deferimento per illecito amministrativo.

Il club di De Laurentiis è infatti tra gli 11 club a cui è arrivato l’avviso da parte della FIGC della chiusura delle indagini.

Ora il Napoli, (come pure la Juventus) avrà 15 giorni di tempo per preparare le memorie difensive e decidere se farsi ascoltare.

Per il Napoli, finiscono nel mirino quattro trasferimenti al Lilla di calciatori (Karnezis, Manzi, Palmieri, Liguori) nell’ambito dell’operazione che ha portato in azzurro Victor Osimhen. Gli affari riguardano tre stagioni sportive: 2018-2019, 2019-2020 e 2020-2021.

Le strade della giustizia sono due: Rinvio a giudizio sportivo dinanzi al Tribunale federale o archiviazione.

Per le due big del calcio italiano si parla di semplice illecito amministrativo punibile con ammenda.

Qualora invece venisse accertata la violazione dell’articolo 4 del Codice di Giustizia sportiva, si può arrivare anche alla penalizzazione di uno o più punti in classifica.

Oltre a Napoli e Juventus, l’avviso da parte della FIGC è arrivato anche a Empoli, Sampdoria, Genoa, Pisa, Parma, Pro Vercelli, Pescara e anche a Novara e Chievo, due club non più affiliati.