Allegri ai giornalisti: “Non sono d’accordo sulle critiche alla Juve dopo Atalanta e Torino. Attaccato Vlahovic con una pagina intera di giornale”

0
3407

È un Massimiliano Allegri decisamente disteso quello che interviene in conferenza stampa per presentare il match di Champions League tra il Villareal e la Juventus.

Queste le sue parole:

Abbiamo 50% di possibilità di passare. Vengono da un periodo buono, e hanno un allenatore molto bravo. L’obiettivo è passare il turno ma non lo passeremo domani, a meno che non vinceremo 3-0″, le prime parole di Allegri.

Poi Max sale in cattedra e ammonisce i giornalisti: “Non sono d’accordo su quello che la Juventus ha fatto con Torino e Atalanta. Col Toro è stata una partita combattuta e noi abbiamo fatto una buona gara. La Juve è passata dal diventare quarta 20 giorni fa, al forse arrivare quarti fino a vincere lo Scudetto. Ci vuole calma, equilibrio”.

Allegri tuona anche contro le critiche a Vlahovic: “Lo dovrò proteggere, come ho fatto con gli altri giovani. Quando avrà giocato 60/70 partite in Champions sarà un giocatore diverso. L’altro giorno si è ritrovato una pagina intera contro di lui sul giornale dopo la partita col Torino. Non possiamo fare tutto e subito”.

Poi l’annuncio su Bonucci: “Ha fatto oggi il primo allenamento con la squadra, non ha sentito dolore. Averlo a disposizione è un bel successo. Rientrerà Pellegrini, poi Rabiot ha preso un colpo solo è a disposizione”.

Sulla formazione: “Sicuramente giocano Morata e Vlahovic. Ho dubbi a centrocampo: Arthur, Locatelli, Zakaria e McKennie”.

L’eventuale soluzione per sopperire all’assenza di Dybala potrebbe essere avanzare McKennie sulla linea degli attaccanti: “E’ un centrocampista offensivo a tutto campo, bravo negli inserimenti. Ha gol nelle gambe, come caratteristiche è diverso da quelli che abbiamo”.