Vieri boccia Vlahovic: “Con Bremer non c’è stata partita. Non l’ha mai presa”

0
341

Vlahovic ha fatto fatica con Bremer. Dusan è molto bravo ma deve imparare tanto. Arriva da una squadra che giocava una partita alla settimana. È normale che l’entusiasmo e la voglia di fare l’abbiano un po’ appannato, già nell’ultima partita era meno brillante. È normale, fa parte di un percorso di crescita. Si deve abituare a giocare ogni 3 giorni, non deve giocare sempre di forza ma anche di tecnica. Fa parte delle grandi squadre“. Queste le parole di Massimiliano Allegri su Vlahovic dopo il pareggio del derby della Mole, che ha mostrato l’attaccante serbo sovrastato dal difensore del Toro, Bremer.

Una prestazione appannata secondo Allegri, sulla quale concorda anche Christian Vieri che nel corso della diretta twitch alla BoboTv ha commentato:

“Tra Bremer e Vlahovic non c’è mai stata partita. Lo juventino non l’ha mai presa, il brasiliano gli è sempre stato addosso, aggressivo. Vlahovic doveva cercare spazi in diagonale mentre lui è sempre andato dritto”.

“È la stessa cosa che facevo io quando giocavo contro difensori come Vierchowod – ha ricordato Vieri -, ma è una cosa che ho acquisito con l’esperienza. Detto questo la Juve da quando c’è Vlahovic è migliorata molto, e non può far altro che continuare. La squadra è più alta ed è più portata a fare gol“.