Andrea Bosco: «Mercato Juve, scoperto un giochino “fraudolento”»

0
1817

Andrea Bosco nel suo editoriale per Tuttojuve, è davvero soddisfatto dopo la qualificazione alle semifinali di Coppa Italia della Juve grazie ad una rete di Vlahovic.

Il serbo è bravo. Ma evitare di caricarlo di troppe responsabilità. Può diventare un top assoluto. Ma non si pretenda la luna. Altri devono dare di più. Come Arthur, la cui presenza in campo è sadismo allo stato puro da parte di Allegri”.

E ancora, scrive il giornalista e scrittore di fede bianconera: “Il gol di Dybala segnala che la “ditta” funziona. Così come Morata alla Mandzukic”.

Tuttavia, spicca il pensiero di Andrea Bosco sul calciomercato:

Ci vuole protervia per dire che “certamente“ questo o quel giocatore si muoverà. Capita in Italia, come in Spagna (dove sono specializzati nel farsi ossessivamente i cazz… della Juve) come in Gran Bretagna, come in Francia”.

Bosco si riferisce al caso De Ligt: “Il giochino è fraudolento e scoperto. Non citi le fonti, non spieghi come quella “notizia“ abbia preso forma . Ma la definisci “certa“ . Vagheggi dell’interesse di una, due, tre società, ma non hai una sola riga attribuibile ad un dirigente. Racconti del valore del giocatore. Che poi è quello che “tu“ e solo tu ipotizzi abbia”.

E poi “Affermi che il giocatore ha “deciso“ ma senza una sillaba a sostegno delle tue affermazioni. Ogni riferimento a De Ligt è voluto. E’ un modo a mio parere patetico di fare informazione. E quelli che dicono di “sapere“ quasi sempre, nulla sanno. Esempio la vicenda Vlahovic. Solo “Tuttosport“ la aveva anticipata (e di molto) come affare realizzabile a gennaio”.