Chirico bacchetta Dybala: “Perché rovinare così la prestazione?”

0
1148

La Juventus riparte con una convincente vittoria 2-0 contro il Verona, con le due reti realizzate dai nuovi arrivati, Vlahovic e Zakaria, che al loro esordio con la maglia bianconera hanno dimostrato di poter essere determinanti.

A parlare della vittoria di bianconeri Marcello Chirico su IlBianconero, e nell’analizzare la gara non ha potuto non evidenziare il comportamento tenuto dall’argentino Paulo Dybala all’uscita dal campo al momento del cambio.

“Non potevamo aspettarci di meglio dal debutto di Vlahovic e di Zakaria che mettono la firma su questa importante vittoria che porta la Juventus momentaneamente al quarto posto ha commentato Chirico, che ha poi aggiunto:

“La partita con il Verona non è stata una partita semplicissima, anche se la Juventus l’ha vinta bene, con autorità. La Juventus ha meritato di vincere, è riuscita a prendersi i tre punti senza subire gol e portare a casa il decimo risultato utile consecutivo”.

Ottimi i debutti. Meglio di così? Si è vista la differenza: con Vlahovic davanti hai un giocatore di peso un grande centravanti, cambia tutto il gioco della Juve lì davanti. Diventa un attacco molto più pericoloso, che crea più occasioni. Vlahovic è un giocatore che ti apre spazi, è un giocatore che si porta via 2/3 avversari per volta”. Chirico ha poi evidenziato: “Su di lui anche un rigore nel primo tempo, che non è stato concesso“.

Chirico ha poi chiuso con un commento piuttosto critico su Paulo Dybala, uscito visibilmente contrariato dal campo al momento del cambio. Dybala ha giocato una buona partita, ha fatto assist sul primo gol, ha fatto il tuttocampista, si è reso molto disponibile anche quando la squadra era in fase di copertura. Ma perché devi rovinare tutta la tua prestazione facendo l’ennesima faccia di disapprovazione al momento della sostituzione? Ti ha fatto giocare 70 minuti, giovedì c’è una partita importante in Coppa Italia, ma perché ti incavoli? Basta facce. Perché quelle facce lì possono portare al non rinnovo ha concluso.