Bucciantini: “Affare Vlahovic migliore di Ronaldo”

0
579

Accordo raggiunto tra la Juventus e la Fiorentina che ha accettato l’offerta da 70 milioni più 5 di bonus per cedere il gioiello dei viola. Un acquisto accolto con favore dai tifosi bianconeri che sperano che il nuovo arrivo riporti equilibrio alla squadra di Allegri e garantisca la qualificazione alla Champions.

A commentare l’arrivo a Torino dell’attaccante serbo, ai microfoni di Fuori Juve il giornalista di SkySport Marco Bucciantini: “Il serbo è l’attaccante più forte del campionato, quello che serviva, la Juve ha bisogno subito della sua forza”.

“Lui è nato imparato, le sue prime 100 partite in Serie A valgono il doppio, ha un grande agonismo, ha tutto ciò di cui ha bisogno la Juventus subito. L’ha preso proprio per questo, non bisogna insegnargli nulla. Quando spendi 75 milioni per un ragazzo di 21 anni pensi di aver preso il numero 9 più forte al mondo. Lui e Haaland hanno caratteristiche diverse, ma sono i migliori centravanti in circolazione, due fenomeni sotto il profilo atletico e tecnico. Hanno entrambi il destino del gol, il segreto del campione per cui accadono le cose dove c’è lui. Loro rappresentano i classici numeri 9, nel calcio di adesso, in cui molte squadre giocano senza centravanti. Se la Juve ha preso Vlahovic, crede di aver ingaggiato il migliore“.

“Il futuro di Dybalalegato a Vlahovic? No” ha risposto Bucciantini, che ha aggiunto: “La Juventus aveva bisogno di un centravanti, è un progetto che non è legato all’argentino. La Juventus non darà via Dybala che è il suo miglior giocatore. Troverei perfino incoerente se l’arrivo di Vlahovic determinasse l’addio di Dybala. Potrebbe andare via a prescindere perché non trovano un accordo”.

Il giornalista poi concluso: “La Juventus ha messo a segno un grande colpo. Per certi versi è più importante questo colpo rispetto a quello di Ronaldo. Hai preso Ronaldo per una rovesciata che ti ha convinto che la differenza per la Champions fosse quella. Comprandolo ti sei reso conto che non era così. Ronaldo non era un investimento, Vlahovic sì“.