Moviola, Romagnoli chiede il rigore in diretta Tv su contatto Alex Sandro-Calabria. Marelli lo stronca: “Non sei serio”

0
5761

Fanno riflettere le parole di Romagnoli che in diretta Tv nel corso dell’intervista a Dazn nell’intervallo chiede informazioni ai tecnici dell’emittente TV ed al suo staff circa l’eventuale fallo da rigore sul contatto in area bianconera tra Calabria ed Alex Sandro.

“Era rigore?” le parole di Romagnoli, che ottiene una risposta evidentemente di parte (“è come quello contro l’Inter”). Il difensore rossonero stizzito prosegue poi con l’intervista.

Il riferimento è al contatto molto simile al primo rigore concesso all’Inter nell’ultimo derby di campionato contro il Milan, finito 1-1.

In quel caso il milanista Franck Kessie aveva in qualche modo ostacolato Hakan Calhanoglu in piena area. L’arbitro decise di assegnare il rigore, nonostante il contatto fosse praticamente involontario.

Ma a stroncare sul nascere le polemiche ci ha pensato il moviolista Luca Marelli che commenta in maniera secca l’episodio:

Non è un rigore serio. Alex Sandro-Calabria come il primo rigore del derby? Infatti e l’errore è stato lì, dove il penalty non doveva essere concesso. Assomiglia pure al contatto Cuadrado-Perisic in Juve-Inter dell’anno scorso, tutti rigori che non dovevano essere assegnati. Nella prima parte di stagione è stata assegnata una percentuale di rigori troppo elevata, l’indicazione di Rocchi è stata quella di correggere il tiro. La commissione è sempre d’accordo sul non fischiare”.

Non è serio!”, ribadisce l’ex arbitro comasco.