Zielinski: “2018? Pjanic andava espulso”

0
1621

Il centrocampista del Napoli, Piotr Zielinski, nel corso di un’intervista ai microfoni del quotidiano il Mattino, si è anche soffermato sull’ormai famoso mancato scudetto del 2018 e la partita Inter-Juventus.

Quello scudetto di 4 anni fa poteva cambiare la vita dei napoletani e la nostra – ha commentato Zielinski, che ha poi aggiunto: “Ma è il passato, possiamo farci poco, pensiamo a quello che succede ora, proviamo a fare adesso quello che 4 anni fa abbiamo solo sfiorato. Tutti abbiamo visto che Pjanic doveva essere espulso e che l’Inter doveva vincere, qualcuno ha fatto degli errori, si può sbagliare, ma non possiamo star qui ancora a lamentarci”.

“La storia dell’albergo? Vero, eravamo lì tutti a vedere quella partita, ma noi a Firenze dovevamo e potevamo vincere il giorno dopo e invece non vincemmo ha ammesso il centrocampista dei partenopei.

Alla domanda se a proposito di quello scudetto, Orsato o chiunque altro si siano mai scusati, Zielinski ha risposto: “No, mai nessuno, ma ripeto ormai non ha più senso neppure parlarne. Quel che conta è quello che riusciremo a fare adesso”.

Zielinski ha poi aggiunto un commento sulle scuse rivolte dall’arbitro Serra al Milan. “Mai nessuno mi ha chiesto scusa. Un arbitro può sbagliare, non è la fine del mondo. Dobbiamo tutti cercare di migliorare, siamo tutti umani e l’errore ci può stare. Senza fare drammi“.