Barzagli su Dybala: “Sarebbe stato meglio non rispondere”

0
2630

L’ex difensore della Juventus, Andrea Barzagli, ai microfoni di DAZN ha commentato la complicata situazione tra la Juventus e Paulo Dybala, impegnati in un braccio di ferro sul rinnovo del contratto dell’argentino, che potrebbe portare anche ad suo possibile addio a fine stagione.

“Non c’è dubbio, è rimasto punzecchiato da qualcuno della dirigenza bianconera ed ancora non gli è andata giù ha commentato Barzagli, che ha poi aggiunto: “Quella del rinnovo di contratto è una questione importantissima da risolvere ma non sarà facile, sia per Paulo che per la dirigenza, venirsi incontro per l’ultima volta ed ufficializzare questo rinnovo, che sarebbe molto importante per i bianconeri”.

“La Juve oggi si trova a un bivio importante, deve decidere se puntare su Dybala, che diventerà il futuro capitano, o non puntarci più. Sono praticamente 2 anni che si parla del rinnovo di Dybala. L’anno scorso c’è stato il covid che ha creato problemi finanziari ad un po’ tutte le squadre di Serie A, poi ci sono stati cambi di allenatore e annate difficili, sia per lui singolarmente sia per la squadra in generale, e questo sicuramente non ha giovato sulle finanze del club e sull’armonia generale della società”.

Quest’anno doveva essere quello della svolta per Dybala e per la Juventus, tutti si aspettavano di fare meglio. È cambiata anche la dirigenza, con Arrivabene e Cherubini, ma ci sono ancora difficoltà che si vedono e sono evidenti ancora oggi” ha sottolineato Barzagli.

“Dopo l’addio di Ronaldo, Dybala doveva essere la star della Juve. Ma sia per via dei suoi infortuni, sia per la situazione di classifica e l’inseguimento alla Champions, sono venuti i primi dubbi circa il suo rinnovo di contratto. La Juve sa che è finito un ciclo e deve rinnovarsi. Dybala è un calciatore straordinario, io non lo metto in dubbio, ma come tutti noi è fatto di carne. Talvolta, come l’altra sera, sarebbe meglio non rispondere ha concluso.