Infortunio Chiesa, il parere medico: “Può tornare come prima”. I tempi di recupero

0
4603

Juventus ancora sotto shock per il grave infortunio di cui è stato vittima Federico Chiesa, costretto ad uscire dal campo al 30′ della sfida Roma-Juve per un problema al ginocchio sinistro. L’attaccante ha lasciato l’Olimpico sul mezzo della Croce Rossa e i timori iniziali sono stati confermati dall’esito degli esami: lesione del legamento crociato anteriore.

Un brutto colpo per il giovane attaccante che sarà costretto a sottoporsi ad un intervento che lo terrà lontano per diverso tempo dalla Juve e dalla Nazionale.

A parlare a SkySport della situazione di Federico Chiesa è stato il dottor Fabrizio Tencone, direttore Isokinetic di Torino, che ha parlato dei possibili tempi di recupero per l’esterno della Juventus.

“Durante la riabilitazione oggi non si tende più a ragionare per settimane o mesi, ma per obiettivi. È comunque verosimile che almeno dai 6 agli 8 mesi siano necessari. I presupposti per un completo recupero ci sono tutti. Se la riabilitazione è ben fatta, l’atleta torna come prima“.

Ai microfoni di TuttoSport ha poi aggiunto:

“Già dopo l’intervento, anche con il tutore, ci sarà un riposo attivo: Chiesa dovrà cominciare a fare esercizi e fisioterapia blanda ma utile per mantenere tono muscolare e caratteristiche che è bene non perdere. Quando togli le stampelle devi camminare bene. Altro step fondamentale è quando inizi a corricchiare sul tapis roulant”.