Fanpage: “Il tradimento di Ronaldo alle spalle della Juventus”

0
5072

Ha fatto molto rumore la partenza fulminea di Cristiano Ronaldo, che alla fine dell’estate ha lasciato la Juventus per riapprodare al Manchester United. Un triennio in bianconerocominciato con grande entusiasmo – come riporta Fanpagee poi via via declinato verso il basso tra le delusioni nell’amata Champions e l’ultima stagione di grande sofferenza sotto la gestione Pirlo. In mezzo l’annata con Maurizio Sarri, quando dopo poco più di un anno dall’arrivo a Torino Ronaldo già ne aveva le scatole piene della Juve e aveva deciso che il club bianconero non era adeguato al suo status e alle sue ambizioni”.

Cristiano Ronaldo si mostrava dedito alla causa per la Juventus, ma la realtà era un’altra aggiunge Fanpage. Un’altra realtà emersa a seguito dell’inchiesta che nella scorsa estate ha portato all’arresto dell’ex presidente del Benfica Luis Filipe Vieira assieme ad altri tre indagati, con accuse di riciclaggio di denaro e frode fiscale, documentata da numerose intercettazioni in cui figura anche l’agente di CR7, Jorge Mendes.

“Il retroscena è clamoroso e non suscettibile di smentita – riferisce Fanpage -, visto che ci sono intercettazioni telefoniche che dimostrano come Jorge Mendes avesse avuto il mandato di portare altrove CR7: precisamente di riportarlo al Real Madrid“.

“La rivista ‘Sabado’ ha avuto accesso alle intercettazioni del potente procuratore di Ronaldo, pubblicandone stralci da cui emerge chiara la volontà di riportare il cinque volte Pallone d’Oro al Real Madrid già nella sessione invernale di mercato della stagione 2019/20. Ha dunque chiesto a Florentino Perez se fosse disponibile a fare “un’operazione importante al Real, con il ritorno di Cristiano“. E ha anche suggerito che il trasferimento sarebbe potuto avvenire già a gennaio del 2020, in tempo perché il Real vincesse di nuovo la Champions League. Mendes ha aggiunto che sarebbe stata una “gioia” per Ronaldo, così da offrire “un nuovo Pallone d’Oro a Florentino“.