Bufera sul Napoli per l’utilizzo dei tre fermati dalla Asl. Ricorso Juve? I tifosi: “Proviamo a pensare la cosa all’inverso?”

0
3959

Stanno montando le polemiche in merito alla decisione del Napoli di mandare in campo anche Zielinski, Lobotka e Rrahmani, nonostante prima l’ASL di Napoli2 e poi quella di Torino avessero intimato ai tre giocatori partenopei l’isolamento dopo uno stretto contatto con un positivo al Covid.

I tre giocatori, non hanno ancora effettuato la terza dose del vaccino e a più di 120 giorni dalla seconda dose, stando alle recenti le norme  varate dal Governo, avrebbero dovuto quindi isolarsi.

Il Napoli ha invece disatteso la recente normativa: In campo tutti e tre per tutta la gara invece. E ora che quali saranno le conseguenze?

“A livello amministrativo i tre rischiano una sanzione che va da 400 a 1.000 euro. Passando alla questione sportiva, però, non è ancora chiaro cosa succederà visto che è una casistica totalmente nuova. Per il Napoli vige il protocollo vecchio, giacchè solo dal 10 gennaio entra in vigore quello nuovo e rafforzato, inoltre considera ancora valida la quarantena “soft” istituita dalla Federcalcio dal giugno 2020, ufficialmente mai decaduta a livello sportivo e che prevede che gli atleti possano fare casa-lavoro per allenarsi e/o giocare. La Procura Figc potrebbe anche aprire un fascicolo per capire meglio la vicenda e la gestione del caso da parte del Napoli”.

E nelle ultime ore spunta l’indiscrezione riportata da Il Mattino secondo cui ​la Juventus potrebbe far ricorso per via dell’impiego, da parte del Napoli, di Rrahmani, Lobotka e Zielinski, che avrebbero dovuto essere in quarantena.

Le reazioni dei tifosi sui social non si fanno attendere: “se la Asl ti mette in quarantena tu devi stare a casa, il protocollo serviva per fare in modo che l’ASL non li mettesse in quarantena, non che potessero fare come gli pare”, scrive qualcuno.

La maggior parte dei fan è unanime: “Proviamo a pensare la cosa all’inverso? La Juve che fa giocare 3 calciatori in quarantena?”.

E infine: “Appena ho visto che Zielinski e gli altri in quarantena erano in campo mi sono detto: se la mia società non si fa valere nelle sedi opportune contro sto schifo si rende complice del suddetto. Fatevi valere, in campo e fuori” e infine: