La Lega Serie pronta a ricorrere al TAR contro le ASL

0
955

La Serie A scenderà regolarmente in campo nel turno infrasettimanale di oggi, valido per la 20ª giornata di campionato, nonostante la decisione di alcune ASL locali che hanno bloccato 4 partite su 10, per i diversi casi covid rilevati nei gruppi squadra. Atalanta-Torino, Salernitana-Venezia, Bologna-Inter e Fiorentina-Udinese, i match rinviati a causa dell’intervento delle ASL.

E ad annunciare battaglia è ora la Lega Serie A, intenzionata a portare le ASL in Tribunale per aver rinviato le partite forzando le disposizioni sulla quarantena. È quanto emerso al termine del Consiglio di Lega, riunitosi in seduta straordinaria nella serata di ieri (in cui è stato stabilito di stilare un nuovo protocollo come fatto dalla Uefa: con 13 giocatori disponibili ci sarà l’obbligo di giocare, anche pescando dalla Primavera), come riportato dall’ANSA.

La Lega Serie A è ora quindi intenzionata a ricorrere al TAR contro i provvedimenti delle ASL che non terranno conto delle disposizioni sulle quarantene contenute nella circolare del Ministero Salute dello scorso 30 dicembre, ovvero che sarebbero state azzerate le quarantene per i contatti che abbiano ricevuto la dose booster, oppure abbiano completato il ciclo vaccinale primario nei 120 giorni precedenti, oppure siano guariti da infezione da SARS-CoV-2 nei 120 giorni precedenti.