Bologna-Inter, Mihajlovic: “Domani saremo in 11 in campo così come loro, non vogliamo alibi”

0
3443

Nel corso della conferenza stampa alla vigilia dell’Inter, l’allenatore del Bologna, Sinisa Mihajlovic, ha parlato della situazione della sua squadra, decimata a causa dei contagi covid.

Una situazione difficile, che però Mihajlovic affronta con ironia. “Ho sempre detto che il nostro gruppo è ambizioso e positivo, ma che tutto questo diventasse virale no…” ha commentato l’allenatore, che ha poi aggiunto: “Meglio scherzare va’, come dico ai ragazzi: la vita non si vive senza problemi ma nonostante i problemi“.

“Noi abbiamo otto positivi, due infortunati e due in Coppa d’Africa… In questi giorni sono l’allenatore più pagato al mondo perché alleno la Primavera e guadagno un sacco di soldi” ha scherzato ancora Mihajlovic. “Noi prepariamo la gara con l’Inter e la giochiamo. A parte che ogni mattina devi provare qualcosa di diverso dal giorno prima, noi domani saremo in 11 in campo così come loro, non vogliamo alibi. Sono convinto che quelli che giocheranno faranno belle cose”.

“Saremmo stati inferiori all’Inter anche al completo – ha ammesso l’allenatore -, di certo non avremo molti cambi ma quelli che ci sono daranno tutto. Le gare dopo le soste sono strane… Giocheremo a casa nostra e dobbiamo anche vendicare quei 6 gol presi all’andata. Ce la giochiamo… Bisogna andare avanti. Vedremo, sperando non ci siano altri positivi“.

Aggiornamento: Bologna-Inter non si giocherà a causa dell’elevato numero di contagi da covid riscontrati nella squadra di Mihajlovic. Secondo quanto appreso da fonti dell’Ausl, il dipartimento di sanità pubblica di Bologna ha predisposto l’annullamento di tutte le attività agonistiche e di allenamento del Bologna per un periodo di 5 giorni. Il club ha inviato alla Lega Serie A la richiesta di rinvio anche per la partita contro il Cagliari di domenica.