Lele Adani: “È stata un’ingiustizia. Alla Juve abbandonato e poi tradito”

0
6606

Stavolta Lele Adani, nel parlare di Juventus, non se la prende con Massimiliano Allegri.

O meglio, l’opinionista Rai, attacca indirettamente l’attuale allenatore bianconero. E lo fa prendendo le difese di Andrea Pirlo, allenatore della Juve nella scorsa stagione:

“Io penso che qualsiasi sfida, per quanto audace, se condivisa, vada rinnovata anche nelle difficoltà durante il percorso”, le prime parole dell’ex difensore dell’Inter.

Credo che Pirlo si fosse guadagnato, pur sbagliando, la possibilità di continuare: due coppe ottenute, il quarto posto raggiunto in extremis, con la possibilità di rinnovare le sue idee, con un anno in più di esperienza e con i giocatori più vicini a lui dentro un percorso di rinnovamento, soprattutto a livello di filosofia tecnica, quindi di gioco”.

Poi l’affondo finale di Adani: “E invece è stato abbandonato e un po’ tradito. Credo che questa sia stata un’ingiustizia” .