Massimo Ferrero è stato scarcerato. Attesa la nomina del nuovo presidente Samp

0
349

Massimo Ferrero è stato scarcerato. L’ormai ex presidente della Sampdoria trascorrerà il Natale ai domiciliari, come stabilito dal Tribunale del Riesame di Catanzaro, che ha accolto l’istanza di attenuazione della custodia cautelare in carcere presentata degli avvocati di Ferrero, non sussistendo alcun pericolo di fuga.

Massimo Ferrero ha lasciato il carcere milanese di San Vittore nel quale era detenuto dallo scorso 6 dicembre con l’accusa di bancarotta fraudolenta per il fallimento di quattro società a lui riferibili, e ha fatto rientro nella sua abitazione di Roma, dove rimarrà ai domiciliari.

Il giudice ha confermato il quadro indiziario per l’ex presidente blucerchiato, ma ha deciso di applicare una misura cautelare meno pesante, alla luce dei suoi 70 anni d’età.

Nelle prossime ore è prevista in seconda convocazione l’assemblea degli azionisti della Sampdoria che dovranno nominare il nuovo CdA e il presidente che rileverà la carica rimasta vacante dopo le dimissioni di Ferrero, avvenute il 6 dicembre scorso, nel giorno del suo arresto.