Pessimo epilogo per Douglas Costa: retrocede con il Gremio e litiga con i tifosi. Ma non torna alla Juve

0
2237

Al capolinea l’avventura in Brasile di Douglas Costa, ormai ai ferri corti con il Gremio, dove sta vivendo una delle peggiori stagioni della sua carriera. Tornato nel club che l’aveva lanciato, il giocatore non è mai riuscito ad incidere veramente, il che ha contribuito alla retrocessione del club nella Serie B brasiliana.

In Brasile a tenere banco in queste ore non è solo la retrocessione del club, ma anche il comportamento tenuto dal centrocampista, che al termine della sfida contro l’Atletico Mineiro, ha provocato i tifosi inferociti, che l’hanno poi inevitabilmente bersagliato di critiche. Un rapporto compromesso da tempo con club e tifosi, con il giocatore arrivato a vedersi negato il permesso per la festa di nozze (solo la festa, perché il matrimonio era già stato celebrato lo scorso giugno) a ridosso dell’ultima sfida decisiva, che ha poi portato alla retrocessione.

Il brasiliano non avrebbe gradito il rifiuto, arrivando a rimuovere dai suoi account social ogni foto con la maglia del Gremio e qualsiasi riferimento al club, mossa che non ha fatto altre che esasperare ulteriormente club e tifosi, con i quali si è consumata quella che appare una frattura insanabile.

Douglas Costa, ceduto un anno fa in prestito dalla Juve fino a giugno (scadenza del suo contratto in bianconero), aveva scelto di “tornare a casa” e di firmare con il Gremio fino a fine stagione. L’esterno brasiliano non tornerà alla Juventus, con cui è sotto contratto fino a giugno 2022, stessa data in cui scade il prestito al Gremio. Il club brasiliano avrebbe un’opzione per rinnovare l’accordo col calciatore per altre due stagioni, uno scenario ormai inverosimile dal momento che non sembrerebbero esserci margini di riappacificazione. A questo punto il brasiliano dovrà capire cosa fare in futuro e trovare un’altra squadra disposta a prenderlo alle stesse condizioni già a gennaio.

Le prime indiscrezioni hanno riportato di un interesse da parte di club del Qatar, e secondo quanto riportato dallo spagnolo Fichajes.net, un’altra pretendente sarebbe il Siviglia.