spot_img
spot_img
martedì, Dicembre 6, 2022

Damascelli: “Plusvalenze? C’è desiderio di sangue per vedere la testa della Juve rotolare sotto la ghigliottina. Negli ultimi 20 anni nessun club intercettato come i bianconeri”

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

La prima firma sportiva de Il Giornale, Tony Damascelli, firma interviene in difesa della Juventus sul caso plusvalenze.

Queste le parole del giornalista nel corso della Domenica Sportiva:

L’indagine è ancora in corso, quindi bisogna usare molta prudenza”, le prime parole in premessa di Damascelli.

Bisognerebbe anche aggiungere che se la Juventus ha fatto queste operazioni le ha fatte con qualcuno, cioè con una controparte, con un’altra società, sicuramente”.

E soprattutto “io ricordo un’intervista che è apparsa oggi su Libero con l’ex magistrato Luca Palamara, il quale con la spudoratezza che segue una parte della magistratura, ha detto: ‘Indagare sulla Juventus accende i riflettori’. Ecco, questa è l’aria che tira in questa vicenda, l’importante è questo desiderio di sangue delle Madame Defarge, che era una tricoteuse sotto la ghigliottina, per vedere la testa rotolare”.

Il giornalista conclude con un ulteriore considerazione: “Si ripetono certe situazioni già vissute e ritengo che negli ultimi 20 anni ha avuto i propri dipendenti – calciatori, allenatori e dirigenti – intercettati telefonicamente come la Juventus, al di là delle responsabilità che vanno accertate”.

Fonte: Sintesi di Tuttojuve.com

- Advertisement -