Balotelli si candida: “Tornare in Nazionale sarebbe un sogno. Tornerei a piedi”

0
2151

Dopo la delusione del flop della Nazionale Italiana, che si ritrova per la seconda volta consecutiva a passare per i playoff di marzo per accedere al Mondiale, sono stati in molti a fare appello al ct Roberto Mancini affinché richiami il ribelle Mario Balotelli in Nazionale.

Una speranza per l’attaccante, attualmente in Turchia, che nel corso di un’intervista a OCW si è candidato per tornare in Nazionale: “Mi sento bene e sto bene dopo gli ultimi 2 anni e mezzo, mi sento pronto per tornare in Nazionale. Sarebbe un sogno. Partirei a piedi dalla Turchia adesso, se sapessi di essere tra i convocati azzurri a marzo…”.

“Con Mancini ho un ottimo rapporto e ho sempre avuto un ottimo rapporto – ha continuato Balotelli. Abbiamo un rapporto aperto, lui mi ha detto quello che vuole da me affinché io possa tornare in Nazionale. E io lo farò. Se l’ho sentito ultimamente? Sì. Quello che lui vuole da me lo ha già detto più volte. Io non devo promettere niente a me stesso. Lui lo sa, se io sto bene perché non dovrebbe convocarmi?”.

“Se mi vedrei in tandem con Ciro? Per le mie caratteristiche potrei giocare in coppia con tutti. E quindi sì, anche con Ciro. Posso giocare bene con tutti. Se tirerei i rigori? Non rispondo apertamente perché si creerebbero polemiche, ma penso che si sappia che tiro anche i rigori, non credo sia una novità”.

“I problemi che ho avuto a Brescia si sanno, c’era un presidente molto particolare. Ho fatto metà stagione e l’altra non ho mai giocato. Per questo col Monza ho iniziato tardi e anche la scelta di andare in B facendo questo tentativo non è andata bene. Oggi quella scelta non credo che la rifarei. Ultimamente nell’ultimo periodo col Monza stavo tornando a livelli. Ho avuto due anni e mezzo difficili, ed è normale che la media gol cali. Due anni e mezzo fa, dopo il Marsiglia, in teoria sarei dovuto andare in Cina. Ho chiesto a Mancini se considerava la Cina e mi ha fatto capire che non era una cosa giusta” ha concluso.