Derby d’Italia, la promessa di Savino se l’Inter batte la Juve

0
655

La Gazzetta dello Sport ha giocato il Derby d’Italia assieme a due amici e tifosi d’eccezione di bianconeri e nerazzurri.

Si tratta di Nicola Savino, di fede interista, e Linus, di matrice juventina, che da anni fanno coppia fissa a Radio Deejay.

Parte Savino e indica subito chi può essere decisivo: “A me piace Sensi, se rientra, peccato che sia così fragile. Lautaro è in palla, ma anche Perisic e Dzeko non scherzano”.

“Ai bianconeri toglierei Chiesa, che grinta! Lo apprezzo anche come ragazzo, nelle interviste parla in italiano forbito, inglese fluente: è il simbolo di una nuova generazione, cambiata in meglio, fa piacere”.

Spicca la promessa di Savino qualora a vincere il derby d’Italia dovesse essere l’Inter:

Già ne ho combinate tante, tipo presentarmi con la maglia nerazzurra, inserire l’inno dell’Inter o l’audio di un gol. Vedremo…”. Poi l’annuncio: Se vince l’Inter, niente vino fino a Natale”.

Per Linus, invece potrebbe essere determinante “Chiesa. E’ veloce e può scardinare la loro difesa, molto fisica. Ai nerazzurri toglierei Barella, uno dei miei preferiti, mi sta sulle scatole che non giochi con noi”.