Boniek, senti Nedved: “Stella allo Stadium motivo di orgoglio. I tifosi hanno votato per averla lì”

0
4475

Il vicepresidente della Juventus Pavel Nedved, ha presento al Salone del Libro di Torino il libro “La Casa della Juve”.

Nedved dopo aver spiegato l’importanza dell’Allianz Stadium per i giocatori e i tifosi bianconeri (“La casa è orgoglio, di tutti. Della società, dei calciatori, dei tifosi, dei rappresentanti”) ha poi risposto ad una domanda relativa alla stella a lui dedicata allo Stadium.

“Capisco la sensazione, è bellissima, avere una stella in uno stadio e in una società e club così importante ti dà la sensazione di orgoglio e pelle d’oca quando vedi una cosa del genere. Molto orgoglioso di averla, tutti i tifosi hanno votato per averla lì. E’ bella per tutti quelli lì e possono vederla. Un’iniziativa da apprezzare”.

Le parole di Nedved a proposito della stella giungono proprio a distanza di poche ore dalle critiche riservate da Boniek al presidente Agnelli, reo a detta del polacco di avergli tolto ingiustamente la cinquantesima stella dal pavimento dello stadio bianconero.

«È stata una mossa del presidente Andrea Agnelli per venire incontro a quella frangia di tifosi che gli creava problemi, visto che mi sono professato romanista. Io non ho mai offeso nessuno al di là di sostenere che una società importante come quella bianconera non aveva bisogno di dirigenti che l’aiutassero a vincere le partite fuori dal campo. Arriverà un giorno che Agnelli capirà che ha commesso un grande errore», le parole pronunciate da Boniek.