Italia-Belgio, Courtois contro la UEFA: “Si arrabbiano per la Superlega ma pensano solo alle loro tasche”

0
2723

Il portiere del Belgio, Thibaut Courtois, al termine della finale con l’Italia per il terzo posto di UEFA Nations League, ha attaccato duramente le autorità calcistiche, accusate di dare priorità ai ricavi rispetto al benessere dei giocatori.

“Dobbiamo essere onesti, questa partita per il terzo e il quarto posto è stata organizzata solo per soldi ha sbottato Courtois. “L’abbiamo giocata solo perché per la UEFA sono soldi extra“.

“Hanno creato un trofeo in piùPossono essere arrabbiati per le squadre che vogliono una Superlega, ma non si preoccupano dei giocatori, si preoccupano solo delle loro tasche. Non va bene che non si parli dei giocatori. E adesso si sente parlare di un Europeo e di un Mondiale ogni anno… quando ci riposeremo? Mai“, è esploso l’estremo difensore del Real, che ha poi messo l’accento sul problema concreto degli infortuni, più frequenti tra i giocatori impegnati ad inseguire un calendario congestionato:

Non siamo robot! Sono solo sempre più partite, meno riposo per noi e nessuno si preoccupa. L’anno prossimo abbiamo una Coppa del Mondo a novembre, dobbiamo giocare di nuovo fino alla fine di giugno. Ci faremo male! Nessuno si preoccupa più dei giocatori”.