L’Inter spende la folle cifra di 100 mila euro per far rientrare i sudamericani. I tifosi: “E così ci siamo giocati il budget per il mercato di gennaio”

0
1870

Corsa contro il tempo per l’Inter per poter riavere a disposizione i sudamericani in tempo per il match contro la Lazio in programma all’Olimpico sabato 16 ottobre alle 18.

Per farli rientrare in tempo, l’Inter ha pensato ad una scappatoia: noleggiare un charter al costo di ben 100 mila euro. Questa è infatti la spesa per il charter che, dopo uno scalo a Madrid, riporterà i nerazzurri in Italia.

Lautaro, Correa e Vecino, convocati dall’Argentina, rientreranno nella notte tra venerdì e sabato, pronti a raggiungere la squadra a Roma. Nessun volo speciale invece per i due cileni Vidal e Sanchez, che rientreranno sabato mattina.

Una spesa non indifferente, che non sembra essere condivisa dai tifosi. “E cosi ci siamo giocati il budget per il mercato di gennaio” si legge su Twitter, come anche:

“Vista la situazione, chi li paga i 100 mila euro del charter, Suning o InterSpac?” e ancora “Appena lo scoprirà Zhang, si sentirà male”.

Inevitabile lo scetticismo di molti tifosi, che, a fronte di una spesa così alta, non vedono la possibilità di ottenere un buona prestazione: “Se hanno giocato 24 ore prima, di certo non possono tornare in campo e ancora “Fisicamente impossibile giocare 2 partite in 24ore. Che pagliacciata…”.

Molti, infine, i tifosi che si lamentano per il pasticcio calendari, ai quali gli juventini ricordano: “Un po’ come accaduto per Napoli-Juve, giusto? La Juventus ha dovuto rinunciare a tutti i suoi sudamericani per la trasferta di Napoli…”.