“La Juve progetta il ritorno del Polpo”. Il piano per riportarlo a Torino

0
488

“Parlo sempre con Cuadrado e Dybala, ora sono al Manchester, ho ancora un anno di contratto, poi vediamo. Qui a Torino sto bene…”. L’ultima dichiarazione del Polpo ha inevitabilmente infiammato i tifosi juventini, alimentando le loro speranze di poterlo rivedere in bianconero.

Lo scoglio è il noto problema dell’ingaggio, ma secondo la Gazzetta dello Sport la Juve avrebbe un piano per tentare l’assalto al francese. Via gli ingaggi pesanti. Sembra essere questa l’intenzione della Juventus per avere disponibile il budget necessario (15 milioni all’anno) per il tanto desiderato acquisto a centrocampo. Chi far fuori? Ramsey e Rabiot, che costano 7 milioni all’anno a testa esclusi i premi, per poter puntare al grande ritorno di Pogba, a zero il prossimo giugno.

Riportarlo a Torino, in ogni caso, per la Juve è tutt’altro che semplice, anche per via della concorrenza agguerrita di Real Madrid e Paris Saint Germain, oltre che dello stesso Manchester United che per tenerselo sarebbe pronto ad offrirgli un rinnovo che potrebbe portare il suo stipendio a 20 milioni all’anno.

Il centrocampista francese dovrebbe accettare di ridursi lo stipendio, passando dagli attuali 15 milioni ad una cifra intorno ai 10-12. “Serve però un piano per liberarsi di altri ingaggi pesanti e anche la collaborazione di Paul e del suo esigente procuratore, che con i bianconeri ha ottimi rapporti, per riuscire nell’impresa quasi impossibile” scrive il quotidiano sportivo.

Una situazione senza dubbio difficile ma la Juventus continua a tenere aperta la porta per il gradito ritorno del francese.