Tebas contro la Superlega: “Non vedrà mai la luce”

0
510

Nel corso di un’intervista a L’Equipe, il presidente della Liga, Javier Tebas, tra i tanti argomenti trattati, ha parlato anche di fair play finanziario e a questo proposito ha attaccato duramente il Paris Saint Germain. Critico il Psg perché non genera ricavi per potersi permettere la rosa che ha” ha spiegato Tebas, che ha poi aggiunto: “Si verifica una distorsione nell’economia calcistica europea, è concorrenza sleale. Come si spiega che il PSG abbia una rosa di quasi 600 milioni di euro? Con la Ligue 1 non si ottiene più di 45 milioni di euro… È impossibile”.

Tebas ha continuato: “Posso mostrare, cifre alla mano, l’inganno ai danni del sistema del fair play finanziario. Prima di Messi, il Psg aveva entrate per sponsorizzazione molto superiori a quelle del Manchester United. Non sono l’unico a dirlo: si è liberato di una sanzione per un vizio procedurale, non nel merito”.

Nel corso dell’intervista il presidente Tebas, è tornato anche sul progetto Superlega da lui ostinatamente osteggiato: “La Liga ha sostenuto la UEFA al 100%. Siamo completamente contrari a questo progetto: non vedrà mai la luce. Ho personalmente ringraziato Nasser al-Khelaifi per la posizione che ha assunto. E posso ringraziarlo pubblicamente“.

In merito all’idea della FIFA di un Mondiale ogni 2 anni, Tebas ha commentato: Infantino aveva bisogno di 2.400 milioni di euro per il suo Mondiale per Club. Non li ha trovati sul mercato, visto che ha ottenuto un massimo di 700 milioni. Ecco perché oggi, per finanziare questo progetto, c’è l’idea di un Mondiale ogni due anni. E si inventerà anche un Mondiale per club a gennaio ogni due anni. Questa è la realtà: venderà tutto insieme per venticinque anni. La FIFA può dire che ci sarà un Mondiale ogni settimana, ma vi posso assicurare che i campionati non lo permetteranno“.